Confronta gli annunci

Frazionare un appartamento di grandi dimensioni in due/tre unità è un intervento economicamente conveniente. Secondo gli esperti questo meccanismo permette di rivalutare l’immobile del 10%.

Perché conviene
Se si considera l’attuale andamento del mercato, con prezzi di vendita in calo e affitti in aumento, il frazionamento ne aumenta il valore, soprattutto nelle città dove monolocali e bilocali si vendono e affittano più facilmente rispetto agli appartamenti molto ampi.
Due appartamenti più piccoli possono essere affittati a un prezzo che, complessivamente, potrà essere superiore a quello di un unico, grande appartamento.
Nel caso in cui si decida di andare a vivere in uno degli appartamenti ottenuti dalla divisione e di affittare l’altro, si potrà rientrare delle spese di ristrutturazione con il canone di locazione.
Inoltre il  frazionamento è un intervento di manutenzione straordinaria che può beneficiare delle bonus ristrutturazioni e , nei casi previsti, anche della detrazione per il risparmio energetico.

Condominio e regole
Ovviamente è indispensabile verificare che il regolamento condominiale non vieti espressamente il frazionamento. Nel caso in cui sia possibile, la ristrutturazione non dovrà modificare le parti comuni e si dovranno rispettare le prescrizioni igienico-sanitarie che variano da Comune a Comune. Avvenuta la divisione bisognerà anche modificare le tabelle millesimali.

Permessi e oneri
Il frazionamento si può fare senza la richiesta di permessi specifici al Comune, al quale si dovrà dare una comunicazione di inizio dei lavori (CILA) asseverata da un tecnico. Nel caso in cui si debbano fare interventi su elementi strutturali, come i solai o muri portanti, bisognerà consegnare al Comune la SCIA.
Effettuata la divisione, si dovrà depositare l’aggiornamento catastale al Comune e Catasto, e comunicarlo all’Agenzia delle Entrate, che ricalcolerà le tasse.
Nel caso del frazionamento dell’immobile, anche se non vi è la realizzazione di opere edilizie, vi sarà un aumento del carico urbanistico che comporta il pagamento al Comune degli oneri di urbanizzazione.

Per saperne di più:Il Messaggero CASA, Frazionamento della casa, quali sono i costi, il procedimento e i bonus previsti

Post correlati

Trend: home staging per vendere più in fretta e al prezzo giusto

Quei piccoli accorgimenti che “cambiano faccia” a un appartamento da vendere o affittare...

Continua a leggere

La casa smart vale di più

La domotica e l’efficienza più avanzata sono un must nella costruzione, nella...

Continua a leggere

ANCE: il vademecum per acquistare una casa

Acquistare una casa è un passo importante ed è, probabilmente, una delle spese più ingenti che...

Continua a leggere