Confronta gli annunci

Acquistare una casa è un passo importante ed è, probabilmente, una delle spese più ingenti che si affronta nel corso della vita. Se si conoscono le imposte da pagare e gli eventuali incentivi e agevolazioni è possibile non avere sorprese e anche risparmiare. L’ANCE ha pubblicato la nuova edizione della guida “Fisco e Casa”, un utile vademecum con tutto quello che c’è da sapere sul regime fiscale quando si decide di comprare o affittare una casa, tenendo conto delle agevolazioni fiscali in vigore: ecobonus, sismabonus, ristrutturazioni eccetera.

Vendita di un immobile: le imposte da pagare
Quando si vende un appartamento per abitazione (Gruppo A, ad eccezione della categoria A/10 “ufficie studi privati”), il regime fiscale varia se chi vende è un privato o se è un’impresa.
Se chi vende è un privato la cessione è soggetta all’imposta di Registro e alle imposte ipocatastali, che variano a seconda che l’acquirente possieda o meno i requisiti prima casa.  Nel caso in cui vi siano i requisiti prima casa, le imposte da pagare sono:
• di registro: 2%, con importo minimo non inferiore a 1.000 euro;
• ipotecaria: 50 euro;
• catastale: 50 euro.

Se il venditore è l’impresa costruttrice o ristrutturatrice la cessione è soggetta all’Iva che è:
obbligatoria per la vendita effettuata entro 5 anni dalla fine dei lavori di costruzione, ristrutturazione eccetera;
opzionale per la vendita effettuata dopo 5 anni dalla fine dei lavori di costruzione, ristrutturazione eccetera

La percentuale dell’Iva da pagare sul prezzo di compravendita è:
4%  nel caso in cui vi siano i requisiti prima casa e immobili non di lusso;
10% nel caso di abitazioni non di lusso diverse dalla prima casa;
22% nel caso di “abitazioni di lusso” (A/1, A/8 e A/9).

Le altre imposte da pagare sono
• di registro: 200 euro
• ipotecaria: 200 euro
• catastale: 200 euro

Le agevolazioni per la casa
Un intero capitolo della guida è dedicato alle agevolazioni fiscali per l’acquisto di abitazioni, nuove o ristrutturate, e per la riqualificazione di quelle esistenti:
acquisto di abitazioni ristrutturate: bonus IRPEF 50% di un importo pari al 25% del prezzo di acquisto (max 96.000 eurp per unità immobiliare)
acquisto di abitazioni in classe energetica A o B: detrazione IVA 50% direttamente dall’impresa costruttrice, da ripartire in 10 quote annuali di pari importo;
acquisto di case antisismiche in zone a rischio sismico (sismabonus): detrazione del prezzo di vendita tra il 75 e l’85% per un tetto massimo di 96mila euro, ripartita in cinque rate annuali;
acquisto di abitazioni non di lusso in classe A o B da locare a canone agevolato per otto anni: deduzione IRPEF del 20% su un massimo di 300mila euro, ripartiti in quote annuali di pari importo. Il contratto di locazione non può avvenire tra parenti di primo grado;
leasing abitativo: detrazione IRPEF del 19% sui canoni da leasing abitativo di importo non superiore a 8mila euro l’anno per i giovani under 35 con un reddito non superiore a 55mila euro;
ristrutturazioni edilizie: detrazione IRPEF 50% per un tetto massimo di 48mila euro per unità immobilire;
riqualificazione energetica: detrazione IRPEF/IRES 65% da ripartire in 10 quote annuali di pari importo;
condomini (ecobonus): detrazione 70% se l’intervento riguarda l’involucro dell’edificio e 75% nel caso in cui, dopo la ristrutturazione, si possa certificare il miglioramento della prestazione energetica;
riduzione del rischio sismico (sismabonus): detrazione l 50% per gli interventi
antisismici eseguiti sulle parti strutturali che non conseguono miglioramenti nella classe sismica; 70% se l’intervento riduce il rischio sismico di una classe; 80% se l’intervento riduce il rischio sismico di due classi;
demolizione e ricostruzione: detrazione IRPEF 50% e IRPEF/IRES 65%.

Scarica la guida

Fonte: Comprare casa riparmiando: la guida ANCE con i bonus per l’acquisto. Immobiliare.it

Post correlati

Trend: home staging per vendere più in fretta e al prezzo giusto

Quei piccoli accorgimenti che “cambiano faccia” a un appartamento da vendere o affittare...

Continua a leggere

Nuovi trend: frazionare per rivalutare

Frazionare un appartamento di grandi dimensioni in due/tre unità è un intervento economicamente...

Continua a leggere

La casa smart vale di più

La domotica e l’efficienza più avanzata sono un must nella costruzione, nella...

Continua a leggere