Confronta gli annunci

Le nostre case sono sempre più smart grazie alla domotica: spine intelligenti per consumare meno, elettrodomestici che rispondono ai comandi, sensori di luminosità e temperatura. Secondo il rapporto di “Business Insider Intelligence” dedicato alle connected home, entro il 2019 il mercato dei dispositivi per la domotica varrà circa cinquecento miliardi di dollari.
Le tecnologie delle smart home, se da un lato semplificano la vita delle persone e ottimizzano le risorse, dall’altro devono fare i conti con la sicurezza. In un mondo in cui i nostri dispositivi sono collegati cloud in una rete che pullula di hacker quanto sono sicure le case gestite e controllate da remoto.

Tutto ciò che è smart, è vulnerabile. La sicurezza totale non esiste.
Sono le parole di Mikko Hyppönen, uno degli esperti di cybersecurity più quotati al mondo
La smart home è gestita da dispositivi connessi a Internet e interconnessi fra loro, che comunicano e si scambiano dati tramite Wi-Fi e che possono essere controllati a distanza con lo smartphone o essere programmati per agire in completa autonomia e in base a ciò che gli accade intorno. Router casalinghi, smart tv, termostati frigoriferi sono l’ultima frontiera degli attacchi di cyber criminali. Per proteggere la nostra casa da attacchi hacker è necessario aumentare gli standard di sicurezza sia dei dispositivi stessi sia degli smartphone che li controllano da remoto.

Meglio prevenire che curare: antivirus, password, marca
Per ridurre il rischio di attacco bisogna innazitutto mettere in sicurezza la propria rete smart home con alcuni accorgimenti:
1. predisporre e impostare un firewall di rete, sistema che permette di proteggere un computer o una rete di computer dalle intrusioni provenienti da una rete sconosciuta;
2. aggiornare sempre i software antivirus e i sistemi operativi di tutti i dispositivi;
3. filtrare gli indirizzi MAC in modo che si possano connettere alla rete solo i dispositivi “autenticati”;
4. impostare password forti per wi-fi e amministratore, variandole spesso;
5. evitare prodotti troppo low cost e scegliere aziende produttrici rinomate sia per la tecnologia che per l’attenzione alla sicurezza dei prodotti.

Fonte: architetturaecosostenibile.it, Smart home, domotica e sicurezza: 5 trucchi per proteggerti dagli hackers,

Post correlati

La casa smart vale di più

La domotica e l’efficienza più avanzata sono un must nella costruzione, nella...

Continua a leggere

Rivestimenti: pietra naturale o ceramica?

Questo è il dilemma quando si devono scegliere i nuovi pavimenti per la casa. Il fascino e la...

Continua a leggere

La domotica ovvero la casa interattiva

La domotica sta prendendo sempre più piede. Ultimamente non si parla altro che di casa smart, casa...

Continua a leggere